Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012

La crisi tira fuori il meglio di (quasi) tutti noi

Nei momenti difficili le persone rispondono in maniera differente. C'è chi si piange addosso e chi reagisce positivamente.
Rimanere passivi ci rende in parte appagati, poichè riconosciamo le colpe altrui della nostra situazione e ci sentiamo giustificati a subire gli eventi. Ma per altri può essere lo stimolo necessario per girare pagina: molti vivono una situazione di normalità e calma per molto tempo. Situazioni che permettono solo di sopravvivere, ma essendo ancorati alla paura di cambiare manca il coraggio di fare un passo fuori dalla zona di comfort. E allora una situazione di crisi può non essere solo negativa. Ma anzi, può darci quella scossa per dare una svolta alla nostra vita. E uscirne più forti e ricchi di prima.

Basta scuse!

Ci siamo abituati a rimandare le azioni importanti, specialmente quando sono scomode o comunque quando possono provocarci dolore. Il nostro cervello è fatto per allontanare da noi il dolore, quindi se temiamo un fallimento tendiamo a fuggire. Ma non ci rendiamo conto che così non risolviamo i nostri problemi ma rischiamo di ingigantirli, fino a quando non abbiamo più possibilità di recuperare o quando siamo costretti ad agire. Proprio perchè prendere una decisione ("... farò quella telefonata...") ci fa sentire in pace con noi stessi, ma non significa aver fatto ciò che era necessario. E noi a trovare scuse, MENTENDO A NOI STESSI, siamo bravissimi, specialmente quando questo ci fa sentire più saggi ("meglio aspettare un momento migliore"). Peccato che continuando a pensarci, per una legge universale, gli eventi negativi ce li tiriamo addosso...